giovedì 21 marzo 2019

Parole


Le tue parole
uno sciame di stelle
nella mia mente –
inestricabili parole
tue e mie, liane
intrecciate che dondolano
sul vuoto,
inestricabili lingue –

mercoledì 13 marzo 2019

Amor de lhons (1997)

Amor di lontano
dilata il suo potere,
insegna
ad abbandonarsi,
accogliere,
ascoltare.
Umile e tacito
il servizio richiesto,
libertà
e pienezza
di canto
il premio
dell’amor di lontano...

venerdì 8 marzo 2019

Telo lunare


Abito il nido del silenzio
avvolta nel suo telo lunare

che lieve mi protegge
dalla furia del mare
dalle urla del gelo

come pulcino
il velo della chioccia.
                                                        
Abito l’assenza e la distanza
per non essere graffiata
e non graffiare –

nel luogo dove adesso devo andare
non servono unghie –
né vicinanza.

martedì 26 febbraio 2019

La luce di febbraio


Com’è tiepida e morbida la luce
nei pomeriggi di febbraio –
distende il suo languore sulla neve
riconciliando inverni e primavere –
mentre il cielo riversa sulla terra
tutta la sua dolcezza –
all’infinito.

lunedì 18 febbraio 2019

L'altalena


Non più cercare –
Essere trovata –

Non più aspettare –
Avere la certezza –
Che la soglia è varcata –
La pienezza raggiunta –
La distanza azzerata –

Non più spingere forte l’altalena –
Tra paura e speranza –
Ma lasciarsi cullare –
Dal vento indifferente nella danza.

giovedì 14 febbraio 2019

Non impazzire


Non impazzire, non hai più vent’anni,
mio cuore, non sono per te gli affanni
d’amore né i giochi di sguardi –
non impazzire – è ormai troppo tardi
per cogliere frutti proibiti
con sensi intorpiditi –
non impazzire, mio cuore appassito –
rispetta il tuo ritmo marino –
respira a ogni nuovo mattino
il respiro del Tempo infinito.

venerdì 1 febbraio 2019

Cuneo by night


Non sono un animale notturno,
preferisco non uscire col buio –
non per paura
ma perché col buio in fondo alle strade
non vedo le montagne –
ogni strada ha la sua che la protegge,
ogni strada ha il suo nume tutelare –
la montagna dà forma
alla città,
argina il geometrico
delirio delle strade –
la montagna dà senso
alle cuspidi e ai tetti e alla pianura
e al buio che tutto cancella –

Non sono un animale notturno,
preferisco non uscire col buio –
non per paura
ma per mancanza
di lontananza.